Emigrazione Notizie Libro Nuova Emigrazione
  Notizie     
 

Visitatori
Visitatori Correnti : 22
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti

Iscritti
 Utenti: 714
Ultimo iscritto : agustinaventura
Lista iscritti

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Fiei


Radio e TV


News - Da RSS
cambiailmondo

Mon, 02 Mar 2015 15:02:52 +0000

- PAESE (o parlamento) DI MERDA - Riconoscimento Palestina, Moni Ovadia: “Politici vigliacchi, rimpiango Andreotti” Moni Ovadia, scrittore e drammaturgo ebreo, da sempre attento alle istanze del popolo palestinese. Oggi l’aula della Camera ha votato sul riconoscimento dello Stato di Palestina. La maggioranza ha presentato due mozioni: quella del Pd prevedeva esplicitamente il riconoscimento, quella di Ncd no. Sono state votate entrambe. … Continua a leggere
- La petizione anti-TTIP supera il milione e mezzo di firme - La Stop-TTIP Alliance riunisce oltre 200 associazioni da tutta Europa. Ha lanciato una petizione che chiede di annullare i negoziati “i non trasparenti”. L’obiettivo è raggiungere due milioni di firme. In gioco i diritti dei cittadini. Nel mese di febbraio si è tenuta a Bruxelles l’ottava tornata negoziale sul TTIP , l’accordo di libero scambio … Continua a leggere
- GRECIA-EUROPA: L’iceberg è sempre più vicino - di Stefano Fassina In queste settimane si definisce il senso della vittoria di Syriza alle elezioni politiche del 25 gennaio scorso in Grecia: o il governo Tsipras può contribuire, insieme ai partner dell’euro-zona, a rianimare le democrazie europee attraverso un compromesso di svolta, oppure in Grecia si conferma l’impraticabilità della democrazia sostanziale e l’impossibilità della … Continua a leggere
- Grecia: L’ostilitá preconcetta contro il governo Tsipras - di Tito Pulsinelli (Caracas) C’é’ molta ostilitá contro il governo di Atene, preconcetta e no.Pollice verso da parte dei soliti e noti guardaspalle -mediatici e no- della Banda dei Commissari di Bruxelles, e di molti di coloro che fino ad ora si supponeva fossero avversari irriducibili della BCE. C’é un coro stonato che inneggia all’inutilitá di … Continua a leggere
- Fassina (Pd):“La Grecia esca dall’euro” - Proponiamo la seguente videointervista de La Stampa a Stefano Fassina. Fassina dice con chiarezza che le ragioni strutturali della crisi in Grecia (e nell’intera Europa) restano e che la via che si intende continuare a perseguire porterà al naufragio dell’intera eurozona. oppure clicca QUI  Archiviato in:Uncategorized
- 2012: Hugo Chavez sulle crisi programmate in Libia e Siria (video) -              Archiviato in:Africa, America, Asia, Confessioni Audit Eterodossie Satire, CRISIS, Diritti sociali diritti umani, Educazione e Cultura, Europa, Geopolitica Conflitti Pace, Informazione e media, Politica
- Quando l’Italia aveva una politica estera - di Agostino Spataro * La crisi libica e i frettolosi propositi interventisti annunciati (anche se opportunamente, “calmierati” dalle dichiarazioni del presidente del Consiglio, Matteo Renzi) ripropongono la necessità di una riflessione sulla politica estera italiana per come è venuta evolvendo (?) durante questa lunga e confusa transizione in cui sono cambiati (in peggio) l’approccio, la … Continua a leggere
- In un’Europa sorda, Atene sola come Kobane - di Alfiero Grandi Ricordiamo Kobane, dove la resistenza curda contro gli attacchi dell’Isis è stata lasciata sola dalla Turchia, che aveva schierato le sue truppe a solo un chilometro di distanza, ma si è ben guardata dal sostenere chi reggeva tutto il peso dell’attacco di quello che è considerato oggi il nemico numero uno. L’ambiguità … Continua a leggere
- LIBIA: Gli incendiari gridano al fuoco - di Manlio Dinucci La guerra che divampa in Libia miete sempre più vittime non solo sulla terra ma sul mare: molti dei disperati, che tentano la traversata del Mediterraneo, annegano. «Da sotto il mare ci chiedono dove sia finita la nostra umanità», scrive Pier Luigi Bersani. Dovrebbe anzitutto chiedersi dove sia finita la sua umanità, … Continua a leggere
- ATHENAE DELENDA EST - di Paul Krugman (traduzione dal testo nel suo blog sul NY Times) OK, tutto ciò è incredibile, e non nel senso buono del termine. I colloqui dei Greci con i Ministri delle Finanze [dell’Eurozona] si sono interrotti su questo “progetto di dichiarazione”, che i Greci hanno descritto come “assurdo”. E’ un’affermazione rimarchevole. Ecco, secondo me, … Continua a leggere
- Libia 2011-2015: Dove eravate ? Dove siete oggi? - di Marinella Correggia Libia 2011: troppi ignavi, silenziosi o consenzienti mentre la Nato apriva la strada ai nazi-califfi. Con il terrore e la morte l’intero Medioriente e buona parte dell’Africa pagano per le guerre dei governanti occidentali e l’ignavia dei relativi popoli. In tanti dovrebbero mettersi in ginocchio.  Adesso che i nazi-califfi dilagano in Libia e … Continua a leggere
- Pepe Escobar: Impero del caos e vie della seta (video) - Dalla Libia all’Asia centrale agisce l’Impero del Caos. L’intervento di Pepe Escobar su Guerra Fredda vs. Integrazione Eurasiatica al simposio Global WARning dello scorso dicembre. da Pandora TV Al simposio internazionale Global WARning – tenutosi il 12 dicembre 2014 e organizzato da Pandora TV, Megachip-Democrazia nella Comunicazione e Alternativa – ha partecipato anche il giornalista Pepe … Continua a leggere
- Libia, Prodi: “L’Isis alle porte? La colpa è dell’Occidente. Situazione prevedibile” - di Giampiero Calapà L’ex premier torna sul conflitto del 2011: “Dopo Gheddafi bisognava mettere tutti attorno a un tavolo, invece ognuno ha pensato di poter giocare il proprio ruolo. C’erano interessi economici. Ora occorre far sì che tutti gli interlocutori si confrontino e impegnare in un lavoro comune Egitto e Algeria. Non c’è altra via … Continua a leggere
- Syriza e la Grecia accerchiate: ma anche l’UE è sotto scacco - di Tonino D’Orazio Da parecchi lati. Intanto dalla Commissione Europea. Juncker, sì l’evasore di stato e imbroglione ventennale lussemburghese, ricorda e minaccia che “non si può uscire dall’euro senza uscire dall’Unione”.  Inoltre esplicita la sua visione politica terminale: “non esistono scelte democratiche contro i trattati europei”. Il popolo greco è invitato a crepare, democraticamente, secondo i … Continua a leggere
- Necessaria una pausa sulle modifiche della Costituzione - di Alfiero Grandi e Vincenzo Vita Da varie parti viene posto un problema reale, vale a dire la necessità di una pausa di riflessione e di confronto sul delicatissimo tema della Costituzione e, per altri versi, della legge elettorale. In primo luogo, perché l’attuale Parlamento dovrebbe procedere con grande cautela sul problema della Costituzione, in … Continua a leggere
- “Io sto con la Grecia e tu?” Consegnate al vice Presidente del Parlamento greco, Yannis Balafas, le adesioni alla campagna di Cambiailmondo e FIEI - “Io sto con la Grecia e tu?” Consegnate le oltre 5000 firme raccolte in 5 giorni da Cambiailmondo e FIEI, al governo greco nelle mani del vice Presidente del Parlamento greco, Yannis Balafas.   Nel pomeriggio di ieri, 13 febbraio, il responsabile della Filef-Grecia, Angelo Saracini ha consegnato ad Atene, nelle mani del vice Presidente del … Continua a leggere
- Cambia la Grecia, cambia l’Europa: tutti in piazza a Roma, alle 14,30 da Piazza Indipendenza - Promossa dai firmatari dell’appello Cambia la Grecia Cambia l’Europa il 14 febbraio si terrà a Roma una manifestazione nazionale per sostenere la Grecia. Atene chiama è lo slogan che mira a riunire politici, associazioni, società civile, sindacati e gente comune per esprimere il proprio sostegno al popolo greco, al suo governo e all’intero paese in … Continua a leggere
- Declaración de Barcelona: I Foro del Sur de Europa - ¡Es tiempo de acabar con la austeridad! ¡Es tiempo para la Democracia y la Solidaridad! ¡Es el momento para cambiar Europa! La batalla por el cambio en Europa ya ha comenzado. La caída del Gobierno del Memorando en Grecia será un importante paso que se completará mañana con la inminente victoria electoral de Syriza. Esta … Continua a leggere
- Colpo di stato in Svezia… - di Tonino D’Orazio Se le elezioni democratiche dovessero danneggiare il neoliberismo in espansione, allora è meglio non fare votare i cittadini. Semplice. I fatti. Nelle ultime elezioni svedesi è cresciuto nei voti un nuovo partito, SD, considerato quindi “populista” (come se gli altri non si riferissero al popolo), fino al 12%. Diciamo un partito di … Continua a leggere
- “Rifondare l’Europa – La Grecia dopo il voto: non un pericolo, ma una chance per ‘Europa”. - Primi firmatari sono i leader di DGB, ver.di, IG Bau (settore edile), IG Metall,  EVG (ferrovie), NGG (alimentare-gastronomico), GEW (istruzione/accademico), IG BCE (chimico), oltre al presidente dell’organizzazione generale dei sindacati austriaci ÖGB. Oltre ai sindacalisti l’appello è sottoscritto da molti esponenti Linke, Spd e Verdi, ricercatori, intellettuali, ecc. “Appello per un cambiamento delle politiche”, è … Continua a leggere
- “Io sto con la Grecia. E tu ?” – superate le 5.000 adesioni - Campagna europea a sostegno della Grecia e del suo governo democratico nella difficile negoziazione per il ripristino dei diritti del popolo greco e dei popoli europei E’ importantissimo far sentire in questi giorni, la voce dei cittadini europei a favore delle posizioni del legittimo e democratico governo greco che si sta battendo per una revisione … Continua a leggere
- Il nuovo governo greco. Intervista a Joseph Halevi - In questi giorni sono usciti molti articoli sul nuovo governo greco e in particolare su alcuni suoi componenti. La maggior parte di questi articoli si è concentrata su aspetti di costume e non sulla sostanza, ossia su quali politiche economiche potrà mettere in atto la nuova compagine governativa. Abbiamo quindi intervistato Joseph Halevi, professore di … Continua a leggere
- Si può non morire di ideologia - di Tonino D’Orazio Finalmente un popolo si ribella all’ideologia fascista di impoverimento obbligatorio di milioni di persone per ingrassare una piccola percentuale di individui e famiglie, cioè la “grande larva” dell’alta borghesia europea e internazionale, assunta a nuova aristocrazia, la nuova “mano morta”. I Greci hanno semplicemente detto che così “non va bene”. L’hanno fatto con … Continua a leggere
- Podemos riempie Madrid: discorso di Pablo Iglesias alla Marcha del cambio - Il discorso di Pablo Iglesias, segretario generale di Podemos ha infiammato una Puerta del Sol stracolma di gente. La marcia del cambiamento è stata una giornata che rimarrà nella storia della sinistra spagnola. Che bello, che bello vedere la gente fare la storia! È emozionante vedere un popolo sorridere a Puerta del Sol. Un popolo … Continua a leggere
- Tsipras e sindacati, un dialogo difficile - di Dimitri Deliolanes Il movimento dei lavoratori ha perso rappresentanza e incisività. Attesi gli interventi del nuovo governo: azioni in favore dei senza reddito, ripristino del minimo salariale ai tempi pre-crisi e rinegoziazione del debito. Un programma incentrato sulla politica economica e sui rapporti con l’Unione Europea, ma un dialogo solo indiretto con il mondo … Continua a leggere
- La Grecia inizia il “Grande Pivot to Russia”: tutti giù dal carro di Tsipras - Il piano del nuovo governo greco: La Banca Bric l’alternativa sul campo in caso di rottura con la Troika. Per tutti coloro che sono saliti sul carro del vincitore di Tsipras dopo aver passato l’ultimo anno ad insultare la loro dignità ed intelligenza con la posizione assunta sulla crisi Ucraina e aver appoggiato sanzioni alla … Continua a leggere
- #Tsipras, il gran botto nel Laboratorio Greco - di Pino Cabras Se consideriamo la Grecia come un laboratorio, così come in molti fanno da anni, in occasione della vittoria di Tsipras abbiamo assistito all’incendio di molti alambicchi. Chi conduce l’esperimento, specie se si tratta di un test pericoloso, corre anche il rischio di collaudare qualcosa che non risponde ai suoi modelli di partenza: … Continua a leggere
- Varoufakis: Come ridurre il debito senza creare recessione - Yanis Varoufakis è il neo ministro delle Finanze del governo greco guidato da Alexis Tsipras. Proponiamo qui una sua relazione tenuta durante l’incontro organizzato dall’associazione AltraMente il 21 giugno 2010. Il testo è particolarmente interessante proprio perché non recente. Varoufakis analizza la crisi della Grecia e dell’eurozona nell’ambito del contesto globale dato dalla crisi finanziaria del … Continua a leggere
- Dopo la vittoria di Siryza è necessario un fronte europeo anti-austerità - di Alfiero Grandi La vittoria di Siryza e la formazione del nuovo Governo guidato da Tsipras sono fatti politici di prima grandezza anzitutto per la Grecia, che ha ritrovato così la forza di reagire al ricatto dell’austerità che dura ormai da più di 5 anni e che l’ha ridotta in condizioni di vera e propria … Continua a leggere
- SYRIZA AL GOVERNO: non è più il tempo delle “magnifiche sorti e progressive”? - di Franco Astengo Syriza taglia il traguardo del governo in Grecia alleandosi con un partito nazionalista definito da media “di destra” (secondo il vecchio schema che non esiste un nazionalismo di sinistra almeno in Europa. E’ diverso in Sud America). “Podemos” (soggetto politico spagnolo, ma in stretto contatto con il Sud America e in particolare la … Continua a leggere

 
Subito un nuovo decreto flussi, urgente un governo vero della immigrazione
- Inserito il 31 marzo 2008 alle 12:07:00 da stefy. IT - IMMIGRAZIONE

Appello al Governo ed a tutte le forze politiche

LE PRIME ADESIONI

Qualsiasi sia il Governo che uscirà dalle prossime elezioni si troverà di fronte una situazione kafkiana sul fronte immigrazione: con un’area crescente di stranieri irregolari, nello stesso tempo attratti da una forte economia sommersa, ed impossibilitati a trovare forme efficaci di ingresso regolare nel nostro paese; una situazione di potenziale ingovernabilità del fenomeno migratorio, che è accentuata dagli effetti perversi della Bossi – Fini i cui meccanismi operativi, ben lungi dal mettere ordine alla forte spinta migratoria, hanno continuato a rendere praticamente impossibile entrare regolarmente in Italia per lavorare.





Qualsiasi sia il Governo che uscirà dalle prossime elezioni si troverà di fronte una situazione kafkiana sul fronte immigrazione: con un’area crescente di stranieri irregolari, nello stesso tempo attratti da una forte economia sommersa, ed impossibilitati a trovare forme efficaci di ingresso regolare nel nostro paese; una situazione di potenziale ingovernabilità del fenomeno migratorio, che è accentuata dagli effetti perversi della Bossi – Fini i cui meccanismi operativi, ben lungi dal mettere ordine alla forte spinta migratoria, hanno continuato a rendere praticamente impossibile entrare regolarmente in Italia per lavorare.

Il decreto flussi 2007, ha messo in luce una parte consistente dell’immigrazione irregolare, dando risposta a sole 170 mila domande di assunzione su quasi 710 mila presentate. Oggi gran parte di quelle circa 540 mila domande in eccesso corrispondo a lavoratori immigrati già presenti in Italia, lavoratori in nero irregolarmente soggiornanti, che restano virtualmente esclusi dalla possibilità di ricevere un regolare contratto di lavoro ed un permesso di soggiorno.


Per questo motivo, Cgil, Cisl e Uil – per mano dei tre Segretari Generali – a febbraio scorso hanno richiesto formalmente al governo di procedere ad un nuovo decreto, con accettazione di tutte le domande valide già presentate a dicembre 2007. Dall’Esecutivo uscente, però, non è mai venuta una risposta formale e non si è mai proceduto ad aprire l’istruttoria per un nuovo decreto flussi, anche se questo rientra nelle sue attività ordinarie.

Questa campagna elettorale, inoltre, si caratterizza per l’assenza di un dibattito adeguato in materia di immigrazione, della sua governance, del futuro del paese, così come quasi nulla è la presenza di candidati di origine immigrata nelle liste elettorali. In assenza di strumenti adatti a governare il processo, la spinta migratoria continua a scegliere canali sotterranei entrando irregolarmente e alimentando quel mercato del lavoro privo di diritti e tutto funzionale all’economia sommersa, contro cui hanno levato la voce tutte le forze sociali, dai sindacati dei lavoratori alle associazioni imprenditoriali.

Né è ipotizzabile dare una risposta al fenomeno della clandestinità attraverso misure draconiane: le espulsioni di massa sono non solo vietate dalle normative internazionali e moralmente odiose, ma anche materialmente impossibili ed economicamente controproducenti e costose, trattandosi di centinaia di migliaia di persone già inserite nel mercato del lavoro e funzionali alle esigenze produttive delle imprese e del paese.



E’ interesse dell’ Esecutivo uscente, crediamo, dare un segnale di governance alla complessa situazione migratoria, venendo incontro alle esigenze umane dei lavoratori immigrati e delle loro famiglie, così come agli interessi economici delle imprese e agli interessi sociali del paese emanando subito (anche con procedura accelerata) un nuovo decreto flussi ad assorbimento di tutte le domande valide presentate.

E’ interesse dell’Esecutivo che uscirà dalle urne, di dotarsi comunque di strumenti e norme di legge davvero efficaci a governare le spinte migratorie, coniugando ingressi regolari e sicurezza a partire da adeguate misure di accoglienza ed integrazione: dal superamento degli aspetti della legge in vigore sull’immigrazione che hanno mostrato la propria inefficacia e dalla riorganizzazione delle competenze e dell’autorità di governo dell’immigrazione, che deve cessare di essere spezzettata in diversi ministeri, per giungere ad una sintesi politica, ad esempio, attraverso l’istituzione di un sottosegretariato ad hoc presso la Presidenza del Consiglio.

A partire da questa analisi, facciamo appello all’Esecutivo uscente perché proceda subito alla predisposizione di un nuovo decreto flussi. Facciamo appello a tutte le forze politiche per riprendere un dibattito urgente in materia di riforma delle norme e del governo dell’immigrazione.

Chiediamo a tutti coloro che condividono questo spirito di firmare il presente appello, inviando le adesioni alla seguente email: hein@cir-onlus.org

Daniela Carlà
Giuseppe Casucci
Ali Baba Faye
Massimo Ghirelli
Christofer Hein
Guglielmo Loy
Maria Immacolata Macioti
Ugo Melchionda
Fabrizio Molina
Christofer Hein
Elvio Pasca
Morena Piccinini
Abdallah Redouan
Angela Scalzo
Piero Soldini

Abdel Fattah Achabab
Albot Andrei
Fredes Mariana
Komnenovic Andreja
Abdeljabbar Iqablani
Abdelkader Moutaabid
Abdelkader Moutaabid
Abdelkrim Boufermes
Abdou Faye CGIL FVG
abedelghani darouahe
abou salem tareck
abou salem tarek
Adelina Lacaj
adinolfi andrea
Aida Mullai
Aladino Miguel José
Albini Gianluca.
Allegri Mircho
Allkoci Pranvera
Ambrosino Grazia
Angeletti Danilo
Anselmi Marco
Antonini Ancilla
Arrobo Jenny
Ashraf Muhammad Iftakhar
Augello Salvatore, Segretario Generale dell'Unione Siciliana Emigrati e Famiglie (USEF)
Baci Eva
Banfi Bruno Saverio
Baretta Maria
Barozzi Lucia
Belti Giusy
Bianchi Bruno, Dr.
Bisetto Bepi
Biskupljanin Ana
Boh Larisa
Bonifacio Antonio Amedeo
Buonuomini Isa
Buratti Eleonora
burghos blanca
Burmaz Vladimir
Butini Andrea
Bzheta Fran
Bzheta Leonard
Calamai Enrico
Canu Speranza
Capicci Daniela
Caputo Giuseppe
Cara Fation
Cardamone Alessandra
Cariani Miriam, Ufficio Migranti - CGIL Ferrara
Carlini Valeria
Caro Luz Stella
Caroleo Piero Direttore Promidea
Carretti Amabile - Segreteria CGIL Reggio Emilia
Casalvieri Emilia
Casini Francesca
Casotti Maurizio
Cassini Giuseppe, Consigliere Diplomatico Ministero dei Trasporti
Cavka Andreji
Cavka Bojana
Cecilia societa' Cooperativa Sociale Onlus
Ceka Agron
Cestelli Marina
cherik mohamed
Cingottini Rosangela
Ciniero Antonio
Cinti Maria Luisa
Ciobanu Carolina
Cirillo Franco
Colli Francesco
Cooperativa S. Giuseppe
Corno Silvano, Dip. Politiche Organizzative CGIL Lombardia
Cosi Chiara
Costa Giuseppe
Crovi Elena
Dall’Aglio Angela
De Caro Oriana
Del Fedele Daniela
Dervishi Arben
Di Cesare Franco
Di Franco Antonio
Di Mambro Massimo
Di Rado Daniela
Di Silvestro Simona
Di Stasi Antonio, Prof. Avv. Università Politecnica delle Marche Dipartimento di Scienze Sociali "D. Serrani"
Dylce Osman
Dylce Silvana
El Gadi Rajaa
Elena R.
Elmobarik Lahoucine.
Emanuela
Eni Andrei
Fabinta Lo
Fall Ely
Fassio Fabrizio
Fenaroli Marco
Ferrari Donata segretaria Camera del Lavoro Pavia
Ferrari Lucianna
Fidone Maria Giovanna
Filipovic Bojana
Fiorentino Armando
Floriani Mirella
Frabetti Enrico
Franja Florinda
Franja Jozefina
Franja Pjerin
Fuschini Luciano
Gagliardi Barbara
Gallo Ilaria
Galos Gina
Gandini Giulia
Gesi Brunella
Ghiandelli Fabrizio
Giangrazi Rosella
Gomez Marco EstebanShuan
Greco Aldo
Gutièrrez Maria Ester
Gvozdic Danijela
Hachiche Nahla
Haikel Hnaien
Hanna Z.
Hoque Mohiuddin Babar
Hotel San Tomaso
Iannello Giorgio
Ibn El Moujdi Choukri
Inderpal Singh
Ingrosso Elsa
Ismael Ali Mouktar
Jagathprema Don Simon Patabendi
Jahan Shah, da Napoli
Jiang Jiajin
Jovic Lela
Juneia Prince
Kamali Mohamadi
Katarina Stevankovic
Keti Bicoku
Kibria Malik
Lai Marina
Lamberti Luisella, responsabile politiche immigrazione cgil Cuneo
Lamia Fakir
Landi Paola
Latif Al Saadi
Laura Bianco
Li Perni Giovanna
Lis Tatiana
Liverani Cristina
Ljiljana Jevtovic
Lombardi Ernesto
Lopez Marco
Lorenzini Celeste Anna
Lorenzini Florencia
Lorenzini Silvio Josè
Loubadi El Mostafa
Lupoi Vladimir da Torino
Macrj
Madella Fabio
Mahfuj
Mai Nicola
Maiorano Vincenzo
Maja Hinic
Maksimovic Ivana
Mariani Alberto
Marina F.
Marinoni Simona
Massa Francesca
Mattei Remo
Mendoza Janet
Miceli Simona
Mikasinovic Nikola
Milano Francesca
Milorad Sibul
Milos Dimitrijevic
Milosevic Ana
Milosevic Nevena
Minghetti Renato
Minutiello Velia
Morgan Nwokeaka
Moussa Diallo
Moutaabid Abdelkader
Muscat Maria Teresa
Naeem Akhtar
Nikolic Andjelka
Nikolic Fiorentino
Nikolic Nemanja
Nwodo Joseph
Nwokeaka Morgan
Ocolisan Luciana
Omar Mohamed
Osama El Fiky
Ouachrak Rachid
Ouldalla Mustapha
P.Giorgio
Palazzini Vittoria
Palazzini Vittoria
Pantano Ciro
Paolo Minoia
Pavanello Silvana
Perez Corina
Perrone Gigi - Università del Salento
Petrucci Giuseppe
Pino Scoglio
Posa del Po
Principe Lorenzo, Presidente del CSER - Centro Studi Emigrazione Roma,
Proietti Francesca
Propadovich Vanja
Quaglia Stefania
Raia P.
Reggiani Manuela
Reggiani Manuela
Resca Enrico
Ricci Rodolfo (Segr. FIEI - Federazione Italiana Emigrazione Immigrazione)
Rivera Anna Maria
ROBERTO VIELMI
Rodano Marisa
Rossi Antonella
Rossi Mirella Resp. dipartimento politiche dell'immigrazione cgil Ravenna
Rubini Rossella
Saber Mouloud
Sagor Lashker
Said Dino
Salman Dr. Yousef Delegato della Mezza Luna Rossa Palestinese in Italia
Samphaf From Naples
Sannella Alessandra dr.ssa, Sociologa-Antropologa, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Sapienza Università di Roma
Scalzo Francesca
Scalzo Vittoria
Scannavini Katia
Sejko Roland
Selvini Mario
Sette Davide
Sette Linda
Shan Xiaoyun
Signorini Michela 'Coordinamento e supporto alle attività connesse al fenomeno migratorio' Dirigente Area 'Analisi normativa del fenomeno migratorio' INPS
Simicic Marko
Singh Kulwinder
Smigic Nada
Soronevych Marianna
Soronevych Olexandra
Soumia Bounaim
Sr.M.Alina Bordignon
Stojic Jovana
Stojic Jovana
Tang Kimlian, Reggio Emilia
Tasovac Marko
Tharanga Ariyanath
Todic Mirjana
Tola Vittoria
Toppetta Diana
Tretiakova Natalia
Trifunoviæ Tamara
Troger Gabriela
Vacchini Marco
Valbona Ndoj
Veronesi Marco Francesco
Vetrano Nicola, Sportello immigrati ACU Campania
Villirillo Rosario
Vimercati Massimo
Voitenco Marianna
Volpe Lucia
Yabouri Hicham
Yanqui D Martha
Yevheniya R.
yongxiao yang
Youmna Raad
Yudy Alexandra Rosero Benavides
Zaffiro Paolo
zaganjori artan
Zamboni Hervé Enrico
Zanelli Patrizia
Zanetti Lisa
Zefi Dede
Zefi Vera
Zonino Mauro
Zurigo Rosaria
Zurigo Rosario

Visualizzazioni : 6330 | Torna indietro

 
Premio Conti IX°
Premio Conti 9 Edizione


GOOGLE Adv


filef.info


Social


italiani all'estero
---------------------------
FILEF
I Film documentari
- CGIE: Odg sulla Nuova Emigrazione (2013)
- Il documento della CNE (2013)
- Le proposte della CGIL per gli italiani all’estero e la nuova emigrazione
- I candidati FILEF nella Circoscrizione Estero (2013)


# - Siti di informazione
Global Research (IT)
SELVAS.ORG (IT)
SBILANCIAMOCI (IT)
SINISTRA in RETE (IT)
Global project (IT)
CARTA MAIOR - Brasile (IT)
SUR Argentino (IT)
Il Fatto Quotidiano (IT)
PRENSA DE FRENTE (IT)
MUSIBRASIL (IT)
Forum Palestina (IT)
INFO PALESTINA (IT)
LAVOCE.INFO (IT)
RADIO ARTICOLO1 (IT)
F I L E F (IT)
PATTO PER IL CLIMA (IT)
Fondazione L O G O S (IT)
REDATTORE SOCIALE (IT)
GUSH-SHALOM (IT)
F I E I - Notizie (IT)
TELESUR Americalatina (IT)
ARCOIRIS TV (IT)
ARTICOLO 21 (IT)
RADIO POPOLARE (IT)
LA REPUBBLICA (IT)
CORRIERE DELLA SERA (IT)
LA STAMPA (IT)
L'UNITA' (IT)
IL MANIFESTO (IT)
IL MESSAGGERO (IT)
L' AVVENIRE (IT)
L'ESPRESSO (IT)
ANSA (IT)
MEGACHIP (IT)
EMERGENCY (IT)
AMNESTY (IT)
ALL AFRICA (IT)
LATINOAMERICA (IT)
LIMES (IT)
MANITESE (IT)
NIGRIZIA (IT)
UNIMONDO (IT)
MISNA (IT)
PEACELINK (IT)

Tours e Corsi
FilefTour
corsi di italiano


Eventi
<
Marzo
>
L M M G V S D
-- -- -- -- -- -- 01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 -- -- -- -- --

Questa settimana

e-book
L'Altro siamo noi - di William Anselmi
L'Altro siamo noi - di William Anselmi
L'Altro siamo noi - di William Anselmi
Il più grande crimine - di Paolo Barnard
Razzismo Democratico - di Salvatore Palidda
Agenti-4
Cartas
aigues-mortes
narrazioni-migranti
ebook-10_anni_di_migrazioni



Link utili
Politicamente corretto (121671)
Gfbv (98938)
Il Lavoratore -Stoccolma (97501)
FILEF Pubblicazioni (89822)
Premio PIETRO CONTI (87919)
ALBUM d'emigrazione (87571)
NUOVA EMIGRAZIONE (84526)
FIEI ORG (83235)
Giornale MARCHE (81826)
SOCIAL WATCH (78900)
Gazzetta del Sudafrica (76411)
L'AMERICALATINA (66287)
Forumdemocratico Rio (38953)
Gennarocarotenuto (28844)
Voce d'Italia Caracas (26225)
Latinoamerica (18044)
Cgil Nazionale (16470)
RISCHIO CALCOLATO (16381)
Fiei informazioni (15598)
La voce della Slovacchia (14716)
Americaoggi N.Y. (14012)
SELVAS.ORG (13401)
Noi donne (13074)
Il Corriere di Tunisi (13063)
Responsabilit.co (11262)
Gush-Shalom (10854)
La gente d'Italia (10813)
Blog NOMADI (10700)
Italianos d'Argentina (10537)
Ist. F. Santi (10183)
Ildialogo (9947)
Corriere Canadese (9699)
Osservatorio Iraq (9541)
ALEF - Argentina (9387)
Bellaciao Parigi (9314)
Italianos en America (9214)
Roma Intercultura (9209)
RIFONDAZIONE BELGIO (9096)
COME DON CHISCIOTTE (9071)
Usef Sicilia (9004)
FILEF NET Progetti (8989)
FORTEZZA EUROPA (8974)
VITA (8953)
Comunità di CAPODARCO (8922)
SAVERIANI (8910)
Webgiornale Germania (8875)
ARCES-Filef Stoccarda (8835)
Ecap (8824)
INCA USA (8817)
Corriere Francoforte (8811)
Tavoladellapace (8810)
Archivio Soraimar (8805)
FILEF Lombardia (8786)
FILEF Australia (8784)
Altreitalie (8782)
Contrasto Amburgo (8767)
Edit Croazia (8762)
Marco Polo Vancouver (8755)
FILEF FILM (8750)
Unponteper (8732)
Rinascita Monaco (8722)
FILEF Sardegna (8711)
Fecibesp (8710)
Australia Donna (8709)
Sette-giorni Bucarest (8618)
RETE PREVIDENZA (8493)
ALEF-Friuli (8478)
Riferimenti (8443)
Realtà Nuova (CH) (8254)
Wallstreetitalia (8116)
FAIS-Filef Svezia (8076)
SIOS Svezia (8027)
Africaemediterraneo (7957)
AITEF (7867)
Blog do Bourdoukan (7422)
LA PAGINA Svizzera (6825)
APODIAFAZZI (6177)
Radio Nacional Patagonia (6097)
NETUREI KARTA (5590)
Fondazione Di Liegro (5558)
RICERCA INFINITA (5270)
NOI DONNE (5185)
MAIE (5143)
Paolo Barnard (4904)
INTERVENTI (4893)
Sinistrainrete (4883)
ALTRITALIANI (4863)

 
 © FILEF
Iscriviti Cancellati

Archivio notizie



 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.4
Questa pagina è stata eseguita in 0,7324219secondi.
Versione stampabile Versione stampabile