Emigrazione Notizie
  Notizie     
 

filef.info


Visitatori
Visitatori Correnti : 33
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti

Iscritti
 Utenti: 705
Ultimo iscritto : Memmo
Lista iscritti

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Fiei


Radio e TV


News - Da RSS
cambiailmondo

Sat, 22 Nov 2014 20:50:46 +0000

- La creatura americana: 26 punti che svelano l’alleanza tra Usa e Isis - La guerra al terrore è in realtà un supporto all’Islam radicale. La creatura americana compie 40 anni: 26 punti che svelano l’alleanza tra Usa e Isis. Un professore emerito dell’Università di Ottawa, in Canada, ha spiegato in 26 concetti perché lo Stato islamico è un importante alleato degli Stati Uniti e come la “guerra al terrore” … Continua a leggere
- ILO: il gruppo degli imprenditori persiste nel suo attacco al diritto di sciopero - di Silvana Cappuccio Il Consiglio di Amministrazione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) si è riunito a Ginevra dall’1 al 13 novembre 2014, per esaminare, discutere e decidere su temi istituzionali, politici, giuridici, finanziari ed organizzativi in agenda. Il principale argomento di dibattito ha riguardato la ricerca di una soluzione alla crisi che investe l’ILO da quando il Gruppo Imprenditori … Continua a leggere
- G20: tanti “impegni”, poche ambizioni, ancor meno risultati - di Leopoldo Tartaglia L’esito del vertice G20 di Brisbane (15 e 16 novembre) è stato caratterizzato – oltre che dallo scontro tra governi occidentali e il leader russo, Putin – dal sostegno, da parte della presidenza australiana, all’impegno di innalzare la crescita dei paesi del gruppo del 2,1% oltre lo scenario attuale, cosa che, secondo il premier … Continua a leggere
- La lezione di Federico Caffè per la Bce - di Mario Lettieri, già Sottosegretario all’economia (governo Prodi) e Paolo Raimondi, Economista Recentemente, anche nel mezzo di una crescente contestazione giovanile e studentesca, Mario Draghi è venuto a Roma per celebrare il centenario della nascita dello scomparso economista Federico Caffè. Draghi era stato suo allievo all’Università La Sapienza di Roma. Parlando della “eredità di pensiero” di … Continua a leggere
- Appello democratico per la Tunisia - di Silvia Finzi (direttore del Corriere di Tunisi) Il risultato delle legislative del 26 ottobre vede premiato il partito Nida’a Tunis (“Appello per la Tunisia”) con 85 seggi, seguito dal partito En-Nahdha (“Rinascita”) con 69 seggi, il nuovo partito di un miliardario tunisino ancora sconosciuto pochi mesi fa l’UPL (“Unione Patriottica Libera”) con 16 seggi, il … Continua a leggere
- Chi ci ricorda Renzi - di Alfiero Grandi Renzi ricorda qualcuno, quello con cui si vede spesso e con cui ha stretto il patto detto del Nazareno. Dall’Australia non ha trovato di meglio che mettere sotto accusa le Regioni per i dissesti idrogeologici devastanti di questi giorni, dimenticando – o fingendo di farlo – le primarie responsabilità dei governi in … Continua a leggere
- Messico: la vicenda dei 43 ragazzi desaparecidos - 24 horas en Ayotzinapa: un reportage di Luis Hernández Navarro - Traduzione in italiano del reportage del giornalista Luis Hernández Navarro che racconta la storia dei 43 studenti normalistas scomparsi in Guerrero (Messico). teleSUR di Luis Hernandez Navarro Per comprendere meglio la tragica vicenda dei 43 studenti della scuola Normale Rurale di Ayotzinapa desaparecidos lo scorso 26 settembre … Continua a leggere
- Vladimiro Giacchè: “Quando cadde il muro di Berlino” – Video -    Archiviato in:Confessioni Audit Eterodossie Satire, CRISIS, Diritti sociali diritti umani, Europa, Italia, Lavoro economia società, Politica Tagged: Angela Merkel, crisi globale, crisi Italia, Geopolitica, Germania, politica internazionale
- Furto e menzogna - di Tonino D’Orazio Dal Quirinale in giù, passando da tutte le massime istituzioni della repubblica. I padri costituzionali ci tennero a precisare all’art.1 che “L’Italia è una repubblica democratica …”. Sapevano e avevano già capito il vecchio vizio populista italiano e quindi che poteva diventare una semplice repubblica, non necessariamente democratica. Mi sa che ci … Continua a leggere
- Autunno caldo in Belgio. Lotta all’austerità nel dopo “papillon” - di Pietro Lunetto (Bruxelles) Le ultime elezioni politiche generali in Belgio hanno segnato da un lato un forte aumento della sinistra di alternativa che, dopo 30 anni, riesce a portare dei deputati al parlamento nazionale e federale, e dall’altro la sostanziale avanzata delle forze di centro destra e di destra, soprattutto nelle Fiandre. Questo risultato … Continua a leggere
- L’Uruguay non si ferma - di Marco Consolo (Santiago del Cile) Lo scorso 26 Ottobre, in Uruguay l’ex Presidente Tabaré Vázquez, candidato del Frente Amplio (FA) al governo, ha vinto il primo turno delle elezioni con il 47,9 %, sfiorando la vittoria senza bisogno del ballottaggio. Il Frente Amplio ottiene così un voto simile al 2009, (vinte al secondo turno … Continua a leggere
- Crisi Ucraina: il boomerang delle sanzioni europee - di Andrea Vento (Gruppo insegnanti di Geografia Autorganizzati – Pisa) Crisi ucraina: l’impervia via d’uscita ‘finlandese’ - I governi europei, dopo aver assecondato la spregiudicata strategia di Obama dell’allargamento della Nato sino ai confini della Russia, provocando un’escalation della tensione intereuropea come non accadeva dai tempi della Guerra Fredda, si trovano ora in difficoltà di fronte … Continua a leggere
- Condono per capitali portati all’estero (e non solo): è una VERGOGNA - di Alfiero Grandi La Camera ha approvato un testo di legge che riduce le sanzioni pecuniarie e le pene per coloro che hanno esportato capitali all’estero illegalmente e poi non contenta ha esteso questa benevolenza anche a quanti, commettendo gli stessi reati, hanno tenuto i quattrini in Italia, cioè gli evasori fiscali. E’ curioso che … Continua a leggere
- IL PIDIOT-CARISMATICO E LE PIAZZE ROSSE - di Vittorio Stano (Hannover) Il corteo oceanico del 25 ottobre 2014 ha dimostrato che la CGIL continua ad essere il sindacato largamente rappresentativo nel Paese e che ha una capacitá di mobilitazione che Renzi si sogna. L`opposizione vera é in piazza, non in Parlamento. Fino a qualche anno fa una grande manifestazione come questa avrebbe … Continua a leggere
- BRASILE, due passi avanti e uno indietro - di Marco Consolo (Santiago del Cile) L’ America Latina e il mondo progressista tirano un sospiro di sollievo. Alla fine di una durissima campagna elettorale, Dilma c’è l’ha fatta ed è confermata Presidente del gigante brasiliano per un altro mandato. Per una differenza di circa il 3% (51,64% con­tro il 48,36%, poco più di 3 … Continua a leggere
- Papa Bergoglio: “Mi dicono comunista, ma opzione per i poveri è nel Vangelo. I movimenti sociali proseguano la lotta” - di Francesco A. Grana (da Il Fatto Quotidiano del 28/10/14) E’ l’appello di Bergoglio nell’incontro mondiale dei movimenti popolari svoltosi in Vaticano e organizzato dal Pontificio Consiglio della giustizia e della pace Appello di Papa Francesco ai movimenti popolari: “Proseguite con la vostra lotta”. Per tutti Bergoglio nell’incontro mondiale svoltosi in Vaticano e organizzato dal … Continua a leggere
- BRASILE: Dilma Roussef confermata presidente; in Uruguay, Tabarè Vasquez verso la riconferma - Aecio Neves ha riconosciuto la sua sconfitta al fotofinish e si è congratulato con Dilma Rousseff, confermata alla presidenza del Brasile. Il candidato degli Stati Uniti, dei mercati finanziari, dei grandi gruppi della borghesia di Sao Paulo e del monopolio mediatico, non è riuscito a estromettere il PT dal potere. La guerra sporca e illegale nelle … Continua a leggere
- Leopolda e Piazza Rossa - di Tonino D’Orazio A parte il nome boccaccesco, quasi un bel sinonimo di sessualità femminile, la Leopolda rappresenta l’antagonista vera nello scontro con Cgil e popolo di piazza San Giovanni. La spaccatura tra una sinistra vera e una subdola, di facciata. Popolo questa volta particolarmente numeroso, ma soprattutto composto anche di molti azionisti della ditta … Continua a leggere
- Gli straordinari: CGIL, oltre un milione in piazza a Roma - Un milione. O forse più. Lo dice dopo l’una anche l’organizzazione della Cgil. La stessa che fino a pochi minuti prima aveva con­fer­mato di non voler dare numeri. Ma il rag­giun­gi­mento dell’asticella messa così in alto pro­prio da Mat­teo Renzi ieri è come una libe­ra­zione per il sin­da­cato rosso. Che in forma ano­nima si lascia andare all’esultanza: «Ce … Continua a leggere
- Fassina: Renzi va a destra. E l’euro va superato - di Andrea Fabozzi, (da Il Manifesto del 24.10.2014) Fas­sina, lei e altri della mino­ranza Pd par­te­ci­pate alla mani­fe­sta­zione della Cgil cri­ti­cando Renzi per l’adesione alle poli­ti­che di auste­rità, lui intanto litiga con l’Ue in nome della flessibilità. Sta solo cer­cando qual­che spa­zio di mano­vra. Il dise­gno di legge di sta­bi­lità è nel solco della poli­tica eco­no­mica libe­ri­sta … Continua a leggere
- Il 12 ottobre boliviano: Evo Morales vince col 61% - di Marco Consolo (Santiago del Cile) Lo scorso 12 Ottobre, in un clima sereno, più di 5 milioni di boliviani sono andati alle urne per eleggere Presidente, Vicepresidente, deputati e senatori. In una data simbolica ed infausta per le popolazioni originarie del continente, non c’è stato bisogno di ballottaggio  Evo Morales, il primo presidente eletto … Continua a leggere
- CGIL, 25 Ottobre: tutt@ a Roma! - “Care e cari, è il momento delle scelte, chiare, dedicate a creare lavoro. Sono passati sette anni dall’inizio della crisi e a pagarne il prezzo continuano a essere i lavoratori e le famiglie, i giovani e i pensionati, i precari, gli esodati, i disoccupati di ogni età. Nel mondo i Paesi che hanno dato priorità … Continua a leggere
- UN CITTADINO ITALIANO DI NOME MUAMMAR GHEDDAFI - di Agostino Spataro In questi giorni, taluni “benpensanti” nostrani e europei cominciano a rivedere, spero in chiave autocritica, le loro ben retribuite sicumere a favore della guerra alla Libia. Si parla , infatti, dell’intervento militare e del barbaro assassinio di Muammar Gheddafi come di un errore della coalizione della NATO e si denuncia il caos … Continua a leggere
- MAURIZIO LANDINI: l’opposizione non è più in parlamento ma nelle piazze - Landini: “Facevo il saldatore 8 ore al freddo. Lì cominciò la battaglia per i diritti” – Il segretario generale della Fiom racconta gli anni in cooperativa, la famiglia, l’impegno del sindacato. Parla della politica industriale della Fiat, del ruolo di Marchionne e di Renzi: “L’idea dell’uomo carismatico che risolve tutti i problemi è una stupidaggine”. … Continua a leggere
- Il riorientamento strategico della Nato dopo la guerra fredda* - di Manlio Dinucci. La Nato, fondata il 4 aprile 1949, comprende durante la guerra fredda sedici paesi: Stati Uniti, Canada, Belgio, Danimarca, Francia, Repubblica federale tedesca, Gran Bretagna, Grecia, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Turchia. Attraverso questa alleanza, gli Stati Uniti mantengono il loro dominio sugli alleati europei, usando l’Europa come prima … Continua a leggere
- Manovra chiara - di Alfonso Gianni Già lo aveva detto Mario Dra­ghi qual­che set­ti­mana fa: «La sola poli­tica mone­ta­ria non basta di fronte alla gra­vità della crisi». Poi aveva aggiunto che ci vogliono riforme pro­fonde per rilan­ciare la cre­scita. Que­sta seconda parte dell’affermazione è stata giu­sta­mente letta come una ulte­riore pesante intro­mis­sione della Bce nell’ambito delle scelte di poli­tica … Continua a leggere
- Renzi continua a sbagliare (e anche i mercati lo sanno). - di Alfiero Grandi L’aspetto curioso ed inquietante della situazione è che, sia mettere in discussione seriamente la politica di austerità dell’Europa, che tuttora è dominante, sia limitare l’iniziativa per tentare di ottenere qualche miliardo di margine, sempre premettendo dichiarazioni impegnative sul rispetto del 3 % da parte dell’Italia, cambia poco agli occhi dei mercati e … Continua a leggere
- Exxon Mobil sconfitta dal Venezuela - di Tito Pulsinelli (Caracas) La multinazionale riceverà solo il 5% delle sue esorbitanti pretese – Nazionalizzare non è espropriare. Per la nazionalizzazione dell’industria e dei giacimenti petroliferi decretata da Chàvez, la multinazionale nordamericana Exxon Mobil pretendeva 20 miliardi di dollari. Dovrà accontentarsi di 1,5 miliardi, di cui 900 milioni furono già depositati tempo addietro dal Venezuela. … Continua a leggere
- Lezioni greche per l’Italia - Scriveva La Stampa solo pochi giorni fa: “Grecia, la cura funziona: dopo sei anni di recessione il Pil riprende a crescere - Atene pronta ad uscire dal programma di salvataggio Ue-Fmi “Dopo sei anni di recessione e quattro di durissimi aggiustamenti dei bilanci, la Grecia ha presentato ieri una finanziaria che conferma una stima di crescita … Continua a leggere
- Diritto dei gay ad adottare chi? - Da dove verranno i bimbi per le “nuove coppie” autorizzate? Il matrimonio tra persone dello stesso sesso e il diritto all’adozione sono attualmente l’unico terreno autorizzato, direi istituzionalizato, per espandere i diritti civili. Sorge spontaneo un interrogativo: da dove proverranno i nascituri adottabili dalle nuove coppie di identici -e perciò- sterili?  Come si potrà soddisfare la … Continua a leggere

Link utili
Politicamente corretto (120689)
Gfbv (94911)
Il Lavoratore -Stoccolma (93713)
FILEF Pubblicazioni (88686)
Premio PIETRO CONTI (87788)
ALBUM d'emigrazione (87301)
NUOVA EMIGRAZIONE (84526)
FIEI ORG (82135)
Giornale MARCHE (77832)
SOCIAL WATCH (77821)
Gazzetta del Sudafrica (75193)
L'AMERICALATINA (64579)
Forumdemocratico Rio (37708)
Gennarocarotenuto (27653)
Voce d'Italia Caracas (20397)
Cgil Nazionale (15356)
RISCHIO CALCOLATO (15148)
Fiei informazioni (14593)
Latinoamerica (14252)
La voce della Slovacchia (13576)
Americaoggi N.Y. (12886)
SELVAS.ORG (12299)
Il Corriere di Tunisi (12199)
Noi donne (11929)
Responsabilità Sociale delle imprese (10171)
La gente d'Italia (9912)
Blog NOMADI (9553)
Gush-Shalom (9467)
Italianos d'Argentina (9433)
Ist. F. Santi (9078)
Ildialogo (8754)
Corriere Canadese (8533)
Osservatorio Iraq (8444)
ALEF - Argentina (8287)
Bellaciao Parigi (8165)
Italianos en America (8140)
Usef Sicilia (8076)
Roma Intercultura (8075)
RIFONDAZIONE BELGIO (8005)
Wallstreetitalia (7990)
COME DON CHISCIOTTE (7961)
FILEF NET Progetti (7910)
FORTEZZA EUROPA (7817)
VITA (7782)
SAVERIANI (7771)
Comunità di CAPODARCO (7763)
Webgiornale Germania (7737)
ARCES-Filef Stoccarda (7730)
Tavoladellapace (7726)
Ecap (7711)
INCA USA (7710)
FILEF Lombardia (7696)
Archivio Soraimar (7684)
Altreitalie (7684)
Corriere Francoforte (7682)
FILEF Australia (7679)
Contrasto Amburgo (7674)
Marco Polo Vancouver (7672)
Edit Croazia (7662)
FILEF FILM (7661)
Australia Donna (7650)
FILEF Sardegna (7644)
Rinascita Monaco (7644)
Fecibesp (7644)
Unponteper (7621)
Sette-giorni Bucarest (7551)
RETE PREVIDENZA (7541)
Riferimenti (7518)
ALEF-Friuli (7517)
Realtà Nuova (CH) (7363)
FAIS-Filef Svezia (7149)
SIOS Svezia (7127)
Africaemediterraneo (7090)
AITEF (6787)
Blog do Bourdoukan (6327)
LA PAGINA Svizzera (5624)
APODIAFAZZI (5264)
MAIE (5040)
Radio Nacional Patagonia (4881)
Fondazione Di Liegro (4523)
NETUREI KARTA (4468)
RICERCA INFINITA (4188)
NOI DONNE (4085)
ALTRITALIANI (3914)
INTERVENTI (3810)
Paolo Barnard (3804)
Sinistrainrete (3745)

 
Subito un nuovo decreto flussi, urgente un governo vero della immigrazione
- Inserito il 31 marzo 2008 alle 12:07:00 da stefy. IT - IMMIGRAZIONE

Appello al Governo ed a tutte le forze politiche

LE PRIME ADESIONI

Qualsiasi sia il Governo che uscirà dalle prossime elezioni si troverà di fronte una situazione kafkiana sul fronte immigrazione: con un’area crescente di stranieri irregolari, nello stesso tempo attratti da una forte economia sommersa, ed impossibilitati a trovare forme efficaci di ingresso regolare nel nostro paese; una situazione di potenziale ingovernabilità del fenomeno migratorio, che è accentuata dagli effetti perversi della Bossi – Fini i cui meccanismi operativi, ben lungi dal mettere ordine alla forte spinta migratoria, hanno continuato a rendere praticamente impossibile entrare regolarmente in Italia per lavorare.





Qualsiasi sia il Governo che uscirà dalle prossime elezioni si troverà di fronte una situazione kafkiana sul fronte immigrazione: con un’area crescente di stranieri irregolari, nello stesso tempo attratti da una forte economia sommersa, ed impossibilitati a trovare forme efficaci di ingresso regolare nel nostro paese; una situazione di potenziale ingovernabilità del fenomeno migratorio, che è accentuata dagli effetti perversi della Bossi – Fini i cui meccanismi operativi, ben lungi dal mettere ordine alla forte spinta migratoria, hanno continuato a rendere praticamente impossibile entrare regolarmente in Italia per lavorare.

Il decreto flussi 2007, ha messo in luce una parte consistente dell’immigrazione irregolare, dando risposta a sole 170 mila domande di assunzione su quasi 710 mila presentate. Oggi gran parte di quelle circa 540 mila domande in eccesso corrispondo a lavoratori immigrati già presenti in Italia, lavoratori in nero irregolarmente soggiornanti, che restano virtualmente esclusi dalla possibilità di ricevere un regolare contratto di lavoro ed un permesso di soggiorno.


Per questo motivo, Cgil, Cisl e Uil – per mano dei tre Segretari Generali – a febbraio scorso hanno richiesto formalmente al governo di procedere ad un nuovo decreto, con accettazione di tutte le domande valide già presentate a dicembre 2007. Dall’Esecutivo uscente, però, non è mai venuta una risposta formale e non si è mai proceduto ad aprire l’istruttoria per un nuovo decreto flussi, anche se questo rientra nelle sue attività ordinarie.

Questa campagna elettorale, inoltre, si caratterizza per l’assenza di un dibattito adeguato in materia di immigrazione, della sua governance, del futuro del paese, così come quasi nulla è la presenza di candidati di origine immigrata nelle liste elettorali. In assenza di strumenti adatti a governare il processo, la spinta migratoria continua a scegliere canali sotterranei entrando irregolarmente e alimentando quel mercato del lavoro privo di diritti e tutto funzionale all’economia sommersa, contro cui hanno levato la voce tutte le forze sociali, dai sindacati dei lavoratori alle associazioni imprenditoriali.

Né è ipotizzabile dare una risposta al fenomeno della clandestinità attraverso misure draconiane: le espulsioni di massa sono non solo vietate dalle normative internazionali e moralmente odiose, ma anche materialmente impossibili ed economicamente controproducenti e costose, trattandosi di centinaia di migliaia di persone già inserite nel mercato del lavoro e funzionali alle esigenze produttive delle imprese e del paese.



E’ interesse dell’ Esecutivo uscente, crediamo, dare un segnale di governance alla complessa situazione migratoria, venendo incontro alle esigenze umane dei lavoratori immigrati e delle loro famiglie, così come agli interessi economici delle imprese e agli interessi sociali del paese emanando subito (anche con procedura accelerata) un nuovo decreto flussi ad assorbimento di tutte le domande valide presentate.

E’ interesse dell’Esecutivo che uscirà dalle urne, di dotarsi comunque di strumenti e norme di legge davvero efficaci a governare le spinte migratorie, coniugando ingressi regolari e sicurezza a partire da adeguate misure di accoglienza ed integrazione: dal superamento degli aspetti della legge in vigore sull’immigrazione che hanno mostrato la propria inefficacia e dalla riorganizzazione delle competenze e dell’autorità di governo dell’immigrazione, che deve cessare di essere spezzettata in diversi ministeri, per giungere ad una sintesi politica, ad esempio, attraverso l’istituzione di un sottosegretariato ad hoc presso la Presidenza del Consiglio.

A partire da questa analisi, facciamo appello all’Esecutivo uscente perché proceda subito alla predisposizione di un nuovo decreto flussi. Facciamo appello a tutte le forze politiche per riprendere un dibattito urgente in materia di riforma delle norme e del governo dell’immigrazione.

Chiediamo a tutti coloro che condividono questo spirito di firmare il presente appello, inviando le adesioni alla seguente email: hein@cir-onlus.org

Daniela Carlà
Giuseppe Casucci
Ali Baba Faye
Massimo Ghirelli
Christofer Hein
Guglielmo Loy
Maria Immacolata Macioti
Ugo Melchionda
Fabrizio Molina
Christofer Hein
Elvio Pasca
Morena Piccinini
Abdallah Redouan
Angela Scalzo
Piero Soldini

Abdel Fattah Achabab
Albot Andrei
Fredes Mariana
Komnenovic Andreja
Abdeljabbar Iqablani
Abdelkader Moutaabid
Abdelkader Moutaabid
Abdelkrim Boufermes
Abdou Faye CGIL FVG
abedelghani darouahe
abou salem tareck
abou salem tarek
Adelina Lacaj
adinolfi andrea
Aida Mullai
Aladino Miguel José
Albini Gianluca.
Allegri Mircho
Allkoci Pranvera
Ambrosino Grazia
Angeletti Danilo
Anselmi Marco
Antonini Ancilla
Arrobo Jenny
Ashraf Muhammad Iftakhar
Augello Salvatore, Segretario Generale dell'Unione Siciliana Emigrati e Famiglie (USEF)
Baci Eva
Banfi Bruno Saverio
Baretta Maria
Barozzi Lucia
Belti Giusy
Bianchi Bruno, Dr.
Bisetto Bepi
Biskupljanin Ana
Boh Larisa
Bonifacio Antonio Amedeo
Buonuomini Isa
Buratti Eleonora
burghos blanca
Burmaz Vladimir
Butini Andrea
Bzheta Fran
Bzheta Leonard
Calamai Enrico
Canu Speranza
Capicci Daniela
Caputo Giuseppe
Cara Fation
Cardamone Alessandra
Cariani Miriam, Ufficio Migranti - CGIL Ferrara
Carlini Valeria
Caro Luz Stella
Caroleo Piero Direttore Promidea
Carretti Amabile - Segreteria CGIL Reggio Emilia
Casalvieri Emilia
Casini Francesca
Casotti Maurizio
Cassini Giuseppe, Consigliere Diplomatico Ministero dei Trasporti
Cavka Andreji
Cavka Bojana
Cecilia societa' Cooperativa Sociale Onlus
Ceka Agron
Cestelli Marina
cherik mohamed
Cingottini Rosangela
Ciniero Antonio
Cinti Maria Luisa
Ciobanu Carolina
Cirillo Franco
Colli Francesco
Cooperativa S. Giuseppe
Corno Silvano, Dip. Politiche Organizzative CGIL Lombardia
Cosi Chiara
Costa Giuseppe
Crovi Elena
Dall’Aglio Angela
De Caro Oriana
Del Fedele Daniela
Dervishi Arben
Di Cesare Franco
Di Franco Antonio
Di Mambro Massimo
Di Rado Daniela
Di Silvestro Simona
Di Stasi Antonio, Prof. Avv. Università Politecnica delle Marche Dipartimento di Scienze Sociali "D. Serrani"
Dylce Osman
Dylce Silvana
El Gadi Rajaa
Elena R.
Elmobarik Lahoucine.
Emanuela
Eni Andrei
Fabinta Lo
Fall Ely
Fassio Fabrizio
Fenaroli Marco
Ferrari Donata segretaria Camera del Lavoro Pavia
Ferrari Lucianna
Fidone Maria Giovanna
Filipovic Bojana
Fiorentino Armando
Floriani Mirella
Frabetti Enrico
Franja Florinda
Franja Jozefina
Franja Pjerin
Fuschini Luciano
Gagliardi Barbara
Gallo Ilaria
Galos Gina
Gandini Giulia
Gesi Brunella
Ghiandelli Fabrizio
Giangrazi Rosella
Gomez Marco EstebanShuan
Greco Aldo
Gutièrrez Maria Ester
Gvozdic Danijela
Hachiche Nahla
Haikel Hnaien
Hanna Z.
Hoque Mohiuddin Babar
Hotel San Tomaso
Iannello Giorgio
Ibn El Moujdi Choukri
Inderpal Singh
Ingrosso Elsa
Ismael Ali Mouktar
Jagathprema Don Simon Patabendi
Jahan Shah, da Napoli
Jiang Jiajin
Jovic Lela
Juneia Prince
Kamali Mohamadi
Katarina Stevankovic
Keti Bicoku
Kibria Malik
Lai Marina
Lamberti Luisella, responsabile politiche immigrazione cgil Cuneo
Lamia Fakir
Landi Paola
Latif Al Saadi
Laura Bianco
Li Perni Giovanna
Lis Tatiana
Liverani Cristina
Ljiljana Jevtovic
Lombardi Ernesto
Lopez Marco
Lorenzini Celeste Anna
Lorenzini Florencia
Lorenzini Silvio Josè
Loubadi El Mostafa
Lupoi Vladimir da Torino
Macrj
Madella Fabio
Mahfuj
Mai Nicola
Maiorano Vincenzo
Maja Hinic
Maksimovic Ivana
Mariani Alberto
Marina F.
Marinoni Simona
Massa Francesca
Mattei Remo
Mendoza Janet
Miceli Simona
Mikasinovic Nikola
Milano Francesca
Milorad Sibul
Milos Dimitrijevic
Milosevic Ana
Milosevic Nevena
Minghetti Renato
Minutiello Velia
Morgan Nwokeaka
Moussa Diallo
Moutaabid Abdelkader
Muscat Maria Teresa
Naeem Akhtar
Nikolic Andjelka
Nikolic Fiorentino
Nikolic Nemanja
Nwodo Joseph
Nwokeaka Morgan
Ocolisan Luciana
Omar Mohamed
Osama El Fiky
Ouachrak Rachid
Ouldalla Mustapha
P.Giorgio
Palazzini Vittoria
Palazzini Vittoria
Pantano Ciro
Paolo Minoia
Pavanello Silvana
Perez Corina
Perrone Gigi - Università del Salento
Petrucci Giuseppe
Pino Scoglio
Posa del Po
Principe Lorenzo, Presidente del CSER - Centro Studi Emigrazione Roma,
Proietti Francesca
Propadovich Vanja
Quaglia Stefania
Raia P.
Reggiani Manuela
Reggiani Manuela
Resca Enrico
Ricci Rodolfo (Segr. FIEI - Federazione Italiana Emigrazione Immigrazione)
Rivera Anna Maria
ROBERTO VIELMI
Rodano Marisa
Rossi Antonella
Rossi Mirella Resp. dipartimento politiche dell'immigrazione cgil Ravenna
Rubini Rossella
Saber Mouloud
Sagor Lashker
Said Dino
Salman Dr. Yousef Delegato della Mezza Luna Rossa Palestinese in Italia
Samphaf From Naples
Sannella Alessandra dr.ssa, Sociologa-Antropologa, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Sapienza Università di Roma
Scalzo Francesca
Scalzo Vittoria
Scannavini Katia
Sejko Roland
Selvini Mario
Sette Davide
Sette Linda
Shan Xiaoyun
Signorini Michela 'Coordinamento e supporto alle attività connesse al fenomeno migratorio' Dirigente Area 'Analisi normativa del fenomeno migratorio' INPS
Simicic Marko
Singh Kulwinder
Smigic Nada
Soronevych Marianna
Soronevych Olexandra
Soumia Bounaim
Sr.M.Alina Bordignon
Stojic Jovana
Stojic Jovana
Tang Kimlian, Reggio Emilia
Tasovac Marko
Tharanga Ariyanath
Todic Mirjana
Tola Vittoria
Toppetta Diana
Tretiakova Natalia
Trifunoviæ Tamara
Troger Gabriela
Vacchini Marco
Valbona Ndoj
Veronesi Marco Francesco
Vetrano Nicola, Sportello immigrati ACU Campania
Villirillo Rosario
Vimercati Massimo
Voitenco Marianna
Volpe Lucia
Yabouri Hicham
Yanqui D Martha
Yevheniya R.
yongxiao yang
Youmna Raad
Yudy Alexandra Rosero Benavides
Zaffiro Paolo
zaganjori artan
Zamboni Hervé Enrico
Zanelli Patrizia
Zanetti Lisa
Zefi Dede
Zefi Vera
Zonino Mauro
Zurigo Rosaria
Zurigo Rosario

Visualizzazioni : 6153 | Torna indietro

 
italiani all'estero
---------------------------
FILEF
I Film documentari
- CGIE: Odg sulla Nuova Emigrazione (2013)
- Il documento della CNE (2013)
- Le proposte della CGIL per gli italiani all’estero e la nuova emigrazione
- I candidati FILEF nella Circoscrizione Estero (2013)


Net


# - Siti di informazione
Global Research (IT)
SELVAS.ORG (IT)
SBILANCIAMOCI (IT)
SINISTRA in RETE (IT)
Global project (IT)
CARTA MAIOR - Brasile (IT)
SUR Argentino (IT)
Il Fatto Quotidiano (IT)
PRENSA DE FRENTE (IT)
MUSIBRASIL (IT)
Forum Palestina (IT)
INFO PALESTINA (IT)
LAVOCE.INFO (IT)
RADIO ARTICOLO1 (IT)
F I L E F (IT)
PATTO PER IL CLIMA (IT)
Fondazione L O G O S (IT)
REDATTORE SOCIALE (IT)
GUSH-SHALOM (IT)
F I E I - Notizie (IT)
TELESUR Americalatina (IT)
ARCOIRIS TV (IT)
ARTICOLO 21 (IT)
RADIO POPOLARE (IT)
LA REPUBBLICA (IT)
CORRIERE DELLA SERA (IT)
LA STAMPA (IT)
L'UNITA' (IT)
IL MANIFESTO (IT)
IL MESSAGGERO (IT)
L' AVVENIRE (IT)
L'ESPRESSO (IT)
ANSA (IT)
MEGACHIP (IT)
EMERGENCY (IT)
AMNESTY (IT)
ALL AFRICA (IT)
LATINOAMERICA (IT)
LIMES (IT)
MANITESE (IT)
NIGRIZIA (IT)
UNIMONDO (IT)
MISNA (IT)
PEACELINK (IT)

Promo
premio conti 2011
corsi di italiano
libri
film
ricerche
racconti
memorie
video
blog


GOOGLE Adv


Social Tours
FilefTour


Eventi
<
Novembre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- -- 01 02
03 04 05 06 07 08 09
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
-- -- -- -- -- -- --

Questa settimana

e-book
L'Altro siamo noi - di William Anselmi
L'Altro siamo noi - di William Anselmi
L'Altro siamo noi - di William Anselmi
Il più grande crimine - di Paolo Barnard
Razzismo Democratico - di Salvatore Palidda
Agenti-4
Cartas
aigues-mortes
narrazioni-migranti
ebook-10_anni_di_migrazioni



 
 © FILEF
Iscriviti Cancellati

Archivio notizie



 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.4
Questa pagina è stata eseguita in 0,90625secondi.
Versione stampabile Versione stampabile