Emigrazione Notizie
  Notizie     
 

Iscritti
 Utenti: 710
Ultimo iscritto : Sauro
Lista iscritti

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Visitatori
Visitatori Correnti : 108
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti

italiani all'estero
FILEF
I Film documentari


Radio e TV


Fiei


Premio Conti IX°
Premio Conti 9 Edizione


Social


Tours e Corsi
FilefTour
corsi di italiano


Eventi
<
Maggio
>
L M M G V S D
01 02 03 04 05 06 07
08 09 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 -- -- -- --

Questa settimana

 
VINCE IL NO E LA SINISTRA ALZA LA BANDIERA.
- Inserito il 05 dicembre 2016 alle 12:42:00 da guglielmoz. IT - POLITICA ITALIANA

E, TRA TUTTI I VINCITORI, LA SINISTRA PORTA A CASA LA BANDIERA DELLA VITTORIA MORALE. UNA BANDIERA IMPORTANTE PERCHÉ È STATA LA SINISTRA, CON TUTTE LE SUE ASSOCIAZIONI, DALL’ANPI ALLA CGIL, A DIFENDERE LA COSTITUZIONE SENZA SE E SENZA MA.

Secondo Berlusconi adesso Renzi sarebbe pronto per l’Isola dei famosi. La realtà è sfuggita al premier e il reality è la sua fallace dimensione.
Lo dice questo voto, un terremoto politico e non solo per il significato che assume nel contesto italiano. E’, dopo lo splendido voto austriaco, un forte segnale per tutta l’Europa che da Vienna e da Roma riceve un messaggio di fiducia nelle istituzioni e nelle Costituzioni parlamentari.
La vittoria piena e travolgente del No è frutto di una grande partecipazione popolare, di un’affluenza che travalica il confine della consultazione referendaria per assumere i connotati di un’elezione politica. Sfiorare il 70% di affluenza avvicina la prova elettorale di ieri alle elezioni del 2013 (si recò al seggio il 75% degli elettori), e dà la misura dell’opposizione alla riforma certamente, ma anche al governo e alla leadership che lo guida. Renzi ne ha preso atto ieri notte annunciando le dimissioni.
Avremo tempo e modo di analizzare a fondo la geografia di questo voto, ma intanto è evidente che a traballare non è solo palazzo Chigi perché anche al Nazareno si dovrà prendere atto della sconfitta del Pd condotto dal suo segretario nella battaglia di uno contro tutti. La destra e Berlusconi, che paladini della Costituzione non sono mai stati, colgono un risultato politico necessario a mantenerli in vita. Se sarà anche sufficiente a riunirli lo vedremo.
Più chiara e netta è invece la traiettoria del M5Stelle che alla fine ha sposato la campagna mobilitando le piazze e i social network con le sue figure più rappresentative, da Grillo alle giovani sindache ai parlamentari che hanno tenuto il campo davanti alle telecamere.
E, tra tutti i vincitori, la sinistra porta a casa la bandiera della vittoria morale. Una bandiera importante perché è stata la sinistra, con tutte le sue associazioni, dall’Anpi alla Cgil, a difendere la Costituzione senza se e senza ma.
“ da IL MANIFESTO di Norma Rangeri 05.12.2016”


Visualizzazioni : 425 | Torna indietro

 


ErroreSQL

Microsoft VBScript runtime error '800a01a8'

Object required: 'DBRecordSet(...)'

/includes/display-inc.asp, line 168